pro loco ferentillo

Vai ai contenuti

Menu principale:

dimora dei duchi Longobardi

Ferentillo > La Storia

    La Storia

Ferentillo dimora dei duchi longobardi

Nel 571 i longobardi dopo aver conquistato la pianura padana, discesero l'appennino e fondarono in Umbria , nel 575, il Ducato di Spoleto comprendente anche il territorio ferentillese. Qui Faroaldo I Duca Longobardo di Spoleto decise di stabilire un importante sede fondando sui resti di una villa romana o di un tempio, l'Abbazia di San Pietro in Valle. Da allora i Duchi che si alternarono alla guida del Ducato di Spoleto ampliarono e imbellirono l'Abbazia,

usandola come luogo ove ritrovarsi in preghiera negli ultimi giorni di vita (Faroaldo II è seppellito all'interno di un sarcofago nell'Abbazia). Nel 774 con la sconfitta del re longobardo Desiderio ad opera di Carlo Magno le terre umbre e quindi Ferentillo furono integrate nel Regno dei Franchi e fu lo stesso Carlo a donare i domini umbri al Papa creando i presupposti per la nascita dello Stato Pontificio. Nel 1300 Papa Bonifacio VIII tolse la giurisdizione di questi territori ai monaci Benedettini e la affidò al Capitolo Lateranenze (cioè sotto il suo diretto controllo).

Torna ai contenuti | Torna al menu